11/12 Settembre – Monte Peller e Pian della Nana

MONTE PELLER E PIAN DELLA NANA
Dolomiti di Brenta
11-12 Settembre 2021
Difficoltà EE

Prenotazione esclusivamente online a fondo pagina

Descrizione itinerario:
Itinerario lungo la Val Formiga poco frequentato ma di grande interesse naturalistico che mette in collegamento la Malga Tuena con la Malga Tassulla al Pian della Nana, luoghi fra i più affascinanti delle Dolomiti di Brenta.

Dal tornante dove lasciamo le auto procediamo in salita sulla stessa strada in direzione di Malga Tuena (tralasciando il sentiero che taglia per il bosco) e dopo circa 30 minuti di piacevole camminata, con scorci sul Lago di Tovel e le Dolomiti di Brenta, si incontra sulla destra l’imbocco del sentiero 311. Entro il bosco, spesso interrotto dai solchi dei canaloni valanghivi (bellissimi scorci sul Lago di Tóvel), si cammina a mezzacosta alzandosi gradatamente fino a un promontorio che domina la vallata (quota 1931). Oltrepassata la conca erbosa situata alla base del vallone compreso fra la Cima Valina e la Cima Uomo, si percorre, con vari saliscendi e al limite della vegetazione, un lungo traverso che porta alla base di un risalto alla testata della Val Formìga. La traccia rimonta verso destra una ripida ed esposta cengia erbosa e poi su un’altra si riporta a sinistra nel solco incassato fra le pareti arrivando al Passo di Val Formìga, porta d’ingresso del Pian della Nana. Calati leggermente nell’avvallamento carsico della Poza della Nana, si riprende a salire per i vasti e ondulati pascoli della parte bassa dell’altopiano del Pian della Nana, fino a immettersi, nei pressi della Malga Tassulla, sull’itinerario 336. Notevole il contrasto tra il verde dei prati ed il rosso della caratteristica roccia di queste montagne. Proseguendo a dx per lo stesso si arriva in circa un’ora al Rifugio Péller.

Prima però, poco oltre la malga, cerchiamo a sinistra una traccia evidente che risale a mezza costa il versante prativo di fronte a noi in direzione della Croce del Peller (m. 2208), anticima del Monte Peller. Ci troviamo ora sulle praterie sommitali. Procediamo in direzione Nord Ovest su traccia fino ad incrociare il sentiero 337 che prendiamo verso sinistra giungendo in breve tempo alla sommità del Peller (m. 2320). Vista, spettacolare,  sulle Maddalene, sul Brenta settentrionale, sul gruppo dell’Ortles-Cevedale, sulla vicine Val d’Ultimo e val di Rabbi, sulle Dolomiti.

Scendiamo a ritroso fino al sentiero 336 e infine ci dirigiamo al Rifugio Peller per un meritato riposo.

Il giorno seguente, dal rifugio scendiamo alcuni metri lungo la strada bianca di servizio fino ad un bivio. Prendiamo ora la strada sterrata a sinistra che in leggera discesa ci conduce a bella Malga Clesera (vendita prodotti caseari). Notevole la vista verso la Val di Sole ed il gruppo delle Maddalene lungo questo itinerario. A lato della malga si imbocca una stradina trattorabile che contorna un dosso ed entra nella bella valletta erbosa e conduce, prima nella conca (2000 m) sottostante il Passo Forcola (indicazioni sulla sx), e poi al Lago delle Salare, piccolo specchio d’ acqua che nei periodi di siccità si prosciuga; qui converge da sx un secondo sentiero che proviene dal Passo Forcola. Con percorso aperto e piacevole, il sentiero si alza sulla panoramica dorsale a Nord del Monte Palon, traversando poi per vasti pascoli fino alla testata della Val dei Cavai dove si incontra l’ itinerario 335. Saliamo gradatamente fra ghiaie e detriti fino al Passo della Nana (m. 2206) che si affaccia sul meraviglioso altopiano carsico del Pian della Nana.

Da qui, valutando tempo ed energie residue, effettueremo la salita a Cima Nana (m. 2579). Percorrendo verso Sud-Ovest il sentiero 336, passando prima sotto a cima Cesta e poi su panoramico crinale, raggiungiamo dopo circa un’ora la croce di vetta. Spettacolare la vista verso qualsiasi direzione cui puntiate lo sguardo. Siamo inoltre di fronte all’appariscente mole del Sasso Rosso. Inconfondibile piramide rocciosa dal colore rossastro ben visibile da qualsiasi lato ed in particolare dalla Val di Sole, deve il nome alla colorazione delle sue rocce marnose e sfaldate (tipiche di tutta la zona).

Torniamo a ritroso fino al Passo della Nana e scendiamo nel cuore della vallata puntando alla ben visibile Malga Tassulla ed al laghetto Poza della Nana (già incontrati il giorno precedente). Transitiamo per il Passo della Forcola e nel giro di pochi minuti dovremo scorgere sulla destra il lungo sentiero 311 della Val Formiga, che questa volta percorreremo in discesa per tornare alle auto.

1° giorno.

  • Punto di partenza: parcheggio lungo la strada per malga Tuena 1600 m
  • Punto di arrivo: Cima Peller 2320 m
  • Dislivello: +900 m ; -500 m
  • Tempo di percorrenza: circa 5 ore

2° giorno.

  • Punto di partenza: Rifugio Peller 1990 m
  • Punto di arrivo: Cima Nana 2579 m
  • Dislivello: +900 m ; -1300 m
  • Tempo di percorrenza: circa 7,5 ore
  • Livello di difficoltà:  EE (alcuni tratti ripidi ed esposti e la lunghezza del percorso ne fanno un percorso impegnativo)
  • Cartografia: Tabacco n. 053, Dolomiti di Brenta – 1:25.000
  • Attrezzatura: bastoncini telescopici (raccomandati), sacco lenzuolo, ciabatte personali (per esigenze sanitarie il rifugio non le fornisce), tessera CAI
  • Abbigliamento: da alta montagna
  • Numero massimo di posti disponibili: 12
  • Percorso automobilistico: Carpi, A22 uscita S. Michele, direzione Cles, Tassullo, Tuenno, Lago di Tovel (al ristorante Al Capriolo prendere la strada sterrata verso malga Tuena).
  • Pernottamento: Rifugio Peller con servizio di mezza pensione (46€ soci cai e 56€ non soci, bevande escluse)
  • Contributo di partecipazione: 10 € Soci cai – Leggi il regolamento gite sociali
  • Accompagnatori: Andrea Malavasi 3929800202
  • Ritrovo: parcheggio sede CAI Carpi, ore 6,30

MODULO DI ISCRIZIONE:





    *Sei un Socio Cai?
    No


    1. Dichiaro di essere consapevole e informato sul livello di difficoltà fisica, che la partecipazione a quest'uscita comporta.
    2. Dichiaro di aver letto e compreso tutto il programma e di accettarlo integralmente.
    3. Dichiaro di aver letto e compreso le disposizioni operative relative al Contenimento COVID-19 da adottare durante l'escursione e di accettarle integralmente, senza riserve, impegnandomi a rispettare e far rispettare scrupolosamente le direttive impartite dagli accompagnatori responsabili dell’attuazione delle misure anticovid.
    4. Dichiaro che alla data della prenotazione non presento sintomi influenzali riconducibili alla malattia COVID-19 (temperatura corporea oltre 37,5°C e sintomi di infezione respiratoria quali la tosse).
    5. Dichiaro di non essere a conoscenza di aver avuto negli ultimi 14 giorni contatti con soggetti positivi al COVID-19.
    6. Dichiaro di non essere sottoposto a regime di quarantena (isolamento domiciliare).
    7. Dichiaro di essere consapevole e di accettare che, in caso di violazione di uno dei punti richiamati, potrò essere escluso dall’escursione.


    In conformità a quanto deliberato dall’art. 10 della legge 675/96, “Tutela delle persone e di altri soggetti rispetto al trattamento dei dati personali” e successiva modifica con D.Lg. 30 giugno 2003 n.196, acconsento al trattamento dei miei dati personali che saranno utilizzati esclusivamente per la creazione della lista dei partecipanti all'escursione.


    This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.