5 Luglio – Escursione notturna al Lago Scaffaiolo con la luna piena

Escursione notturna al Lago Scaffaiolo con la luna piena
Appennino Tosco-Emiliano
Domenica 5 Luglio 2020 con partenza sabato sera
Difficoltà: E

L’Appennino tosco-emiliano è stato ufficialmente proclamato, nel 2015, riserva Unesco, entrando a far parte dei siti “Mab” (Man and the biosphere), un riconoscimento importante che ben ci fa comprendere quanto questi luoghi così vicini a noi siano importanti addirittura per il mondo intero.

Il Lago Scaffaiolo, situato nel territorio del comune di Fanano (Mo),  è un classico, un evergreen, un luogo da vedere assolutamente quando si parla di Appenino Tosco- Emiliano; il bacino lacustre, il cui nome sembra derivi da “scaffa”, termine presumibilmente longobardo che significa avvallamento nel terreno, è alimentato principalmente dalle acque piovane e dalla fusione delle nevi, e, sembrerebbe, anche da una piccola falda sotterranea. Per metà modenese e per metà pistoiese, si trova a 1775 m, proprio sotto la cima del Monte Cupolino (1852 m). Su un suo fianco è edificato il più antico rifugio alpino dell’Appennino Tosco-Emiliano, il Rifugio Duca degli Abruzzi inaugurato il 30 giugno 1878.

E’ la serata giusta per una notturna, essendo una serata di luna piena, risaliremo al Lago Scaffaiolo partendo dal Rifugio Capanno Tassoni (1317 m) dove parcheggeremo le nostre auto, per raggiungere la cima del Monte Cupolino per ammirare l’alba del giorno dopo.

Descrizione del percorso
Imboccheremo il sentiero n. 445 in direzione di Passo del Lupo, inoltrandoci nella bellissima faggeta, in prossimità del bivio terremo la sinistra prendendo il sentiero 339 fino all’incrocio con il sentiero 333/401 in direzione del Lago Scaffaiolo per poi salire sulla cima del Monte Cupolino dove aspetteremo l’albe del nuovo giorno.

Il rientro sarà effettuato sul sentiero di crinale 00, raggiungeremo il Passo della Calanca, saliremo sulla cima del Monte Spigolino, scenderemo poi fino al Passo di Croce Arcana per risalire i tre colli; Il Pizzo, la Vista del Paradiso e Colle Piaggiacalda fino al Colle dell’Acquamarcia, dove imboccheremo il sentiero di discesa 417 che ci ricondurrà al punto di partenza, il Rifugio Capanno Tassoni.

  • Punto di partenza: Rifugio Capanno Tassoni 1370 m.
  • Punto di arrivo: Monte Cupolino 1852 m.
  • Dislivello complessivo: circa 800 m
  • Tempo di percorrenza: andata e ritorno, circa 6/7 ore
  • Livello di difficoltà: E
  • Cartografia: S.E.L.C.A. – Alto Appennino Modenese – 1:25.000
  • Numero di partecipanti: max. 10 persone 
  • Abbigliamento: adatto alla stagione, scarponi con suola rigida, PILA FRONTALE, guanti, giacca antivento, tessera CAI, consigliati i bastoncini telescopici
  • Contributo di partecipazione:  5 € Soci Cai – Leggi il regolamento gite sociali
  • ESCURSIONE RISERVATA AI SOLI SOCI CAI
  • Accompagnatori: AE Paolo Lottini 335/6938728, ASE Giubertoni Alessia 349/5528288.
  • Ritrovo: ore 1.30 direttamente al Rifugio Capanno Tassoni.
  • Iscrizioni: solo ONLINE (vedi sotto)

Disposizioni COVID 19:
Oltre al regolamento gite sociali, saranno adottate anche le seguenti misure di contenimento “Emergenza COVID-19”:
Chi intende prenotarsi deve essere consapevole che non potrà partecipare se:
– NON ha ricevuto preventiva comunicazione scritta di accettazione dell’iscrizione;
– NON è provvisto dei necessari DPI (mascherina, gel disinfettante);
– è soggetto a quarantena, se è a conoscenza di essere stato a contatto con persone risultate positive negli ultimi 14 giorni, NON è in grado di certificare una temperatura corporea inferiore ai 37,5°C e assenza di sintomi simil influenzali ascrivibili al Covid-19.

Ogni partecipante dovrà osservare scrupolosamente le regole di distanziamento e di comportamento:
– durante l’escursione va mantenuta una distanza interpersonale di almeno 2 metri. Ogni qualvolta si dovesse diminuire tale distanza, durante le soste e nell’incrocio con altre persone è obbligatorio indossare la mascherina;
– sono vietati scambi di attrezzatura, oggetti, cibi, bevande o altro tra i partecipanti non appartenenti allo stesso nucleo familiare;
– si fa obbligo ai partecipanti di avere con sé la mascherina e il gel disinfettante a base alcolica.
È responsabilità dei partecipanti non disperdere mascherine o quant’altro lungo il percorso, tutto va riportato a casa così come i rifiuti.