18 Novembre – Dante Colli presenta OLTRE LA VETTA

Venerdì 18 novembre 2016 ore 21.00
Serata in sede con lo scrittore e Socio Dante Colli, che per l’occasione presenterà il suo ultimo libro:

OLTRE LA VETTA – Vita e imprese di Gabriele Boccalatte e Ninì Pietrasanta

oltre-la-vetta

Ingresso libero e gratuito, si invitano tutti i Soci e simpatizzanti a partecipare.

Oltre la vetta Il volume narra vita e imprese di una coppia di scalatori tra le due guerre, Gabriele Boccalatte e Ninì Pietrasanta. E’ la storia di una vita dedicata alla montagna, ma anche una grande storia d’amore che va oltre le vette, perché ha unito due persone accomunate dalla stessa passione per le cime. Dante Colli fu tra i curatori della pubblicazione del diario di Ninì Pietrasanta rimase affascinato da questo personaggio che fu protagonista assieme al marito, Gabriele Boccalatte, di storiche scalate in un periodo, tra le due guerre e durante il fascismo, in cui venivano esaltate soprattutto le prestazioni atletiche e le imprese degli scalatori. Ninì e Gabriele furono famosi per aver coniugato le due scuole di scalata allora presenti: quella tradizionale, delle Alpi occidentali, dei grandi massicci, e quella dolomitica, delle Alpi orientali. Furono anche antesignani delle grandi scalate all’estero, conquistando la cima Nevada de los leones, una vetta di oltre seimila metri sulle Ande. Lui morì in montagna in un incidente durante un’ascensione, prima della guerra.
colliDante Colli Ottimo scrittore e brillante alpinista, grande conoscitore del mondo dolomitico, dove ha compiuto più di mille scalate, tra cui un centinaio di vie nuove e tutti i tremila. Dante è certamente uno dei maggiori studiosi specialisti della storia dell’alpinismo e della scalata, non solo in campo nazionale. Ricopre da anni cariche importanti nella direzione del Club Alpino Italiano. Ha saputo abbinare queste doti in alcune opere dedicate ai “grandi” del passato, e particolarmente alle biografie di Winkler e di Duelfer. Per le quali non si è limitato a raccogliere accuratamente dati di vita, di professione e della  loro attività alpinistiche, ma ha voluto ripetere di persona le scalate dei suoi protagonisti per conoscere più profondamente la loro psiche nel loro rapporto con la montagna e l’arrampicata.

I Fantalpici – Cima Al Bal e Cima Nara

cima-naraI Fantalpici
Cima Al Bal e Cima di Nara
13 Novembre 2016

Itinerario ad anello poco conosciuto ma molto bello con vedute favolose sulla testata del Lago di Garda e sulla Val di Ledro. Il sentiero permette la percorrenza dell’esile cresta rocciosa parallela al Garda che sovrasta l’abitato di Pregàsina dividendolo dalla Valle di S.Antonio con il paese di Leano. La quota medio bassa dell’itinerario lo rende ideale in questo periodo dell’anno.

Descrizione del percorso:
Da Riva, per la S.S. 240 della Val di Ledro, deviare a sinistra alla fine della galleria in direzione Pregasina. Dal parcheggio sotto la chiesetta di San Giorgio a Pregasina 532 m, si prende il sentiero 422 e poco oltre, a un bivio, si prosegue a destra su sentiero stretto e in parte nella boscaglia (segnavia 429). Si continua nel bosco rado puntando alla evidente sella che divide la cresta a sinistra dal tozzo rilievo roccioso del Nodice, raggiungendo così Bocca di Lè m 800, il valico che divide il versante di Pregasina dalla Val di Ledro. Ora si piega a sinistra seguendo il segnavia 430, dopo aver superato un cartello con l’indicazione per la Cima Al Bal: qui un breve spezzone di cavo metallico consente di proteggersi durante un passaggio su facili roccette. Continua a leggere

Escursionismo – Anello di Vestenanova

bolca_sentieri-107Domenica 6 novembre 2016
Anello di Vestenanova (Lessinia)

Itinerario per conoscere le montagne della 2ª guerra mondiale e della Resistenza. Il percorso si snoda attorno alla parte settentrionale del torrente Alpone, ai limiti orientali della provincia di Verona e dell’Altopiano dei Monti Lessini.

  • Dislivello: m. 400 + –
  • Tempo percorrenza h. 5
  • Difficoltà: E
  • Luogo di Partenza e arrivo: Vestenanova
  • Partenza da Carpi h. 6,30 p.le Autocorriere.

“The Summit” K2 2008 – Proiezione in Sede pro terremotati

Venerdì 28 ottobre alle ore 21.00 presso la sede Cai di Carpi, proiezione, ad offerta libera pro terremotati di Amatrice, del film documentario “THE SUMMIT” che racconta la tragedia del 2008 al K2. Diretto dal regista irlandese Nick Ryan che insieme all’autore Mark Monroe ha cercato di ricostruire fatti e dinamiche che in quei giorni hanno portato alla morte di 11 di oltre 20 persone che si trovavano sulla “montagna delle montagne”. Solo il 20 per cento delle immagini in ambiente sono state ricostruite: il 45 per cento infatti, sono riprese originali filmate dagli alpinisti durante la salita.

Vi aspettiamo numerosi.

proiezione-summitk2

Corso di Speleologia 2016

foto-speleo-2016Il corso di introduzione alla speleologia ha lo scopo di fornire una base tecnica e culturale per la pratica della speleologia.

Il corso si articola in lezioni teoriche e giornate di attività pratica in palestra e in grotta.

L’iscrizione al corso é aperta ai soci CAI che abbiano compiuto 15 anni. Per i minori è richiesta l’autorizzazione di entrambi i genitori o di chi ne fa le veci.

La quota d’iscrizione di € 110 va versata all’atto dell’iscrizione e comprende tutta l’attrezzatura, le dispense didattiche e la copertura assicurativa. L’iscrizione al CAI è obbligatoria.

Continua a leggere

23 Ottobre – L’oro dei larici in Val Rendena

val_rendena-623 Ottobre
Laghi San Giuliano e Garzonè
Gruppo dell’Adamello Presanella

Con gli accompagnatori del Corso di Escursionismo di base.

Bellissima escursione in straordinario ambiente alpino a pochi minuti dal paese di Caderzone Terme. L’ambiente e gli scorci che ci attendono ai “laghi” saranno più che appaganti e la fatica profusa, peraltro non eccessiva, sarà sicuramente compensata dalla bellezza del luogo in cui giungiamo. Gli splendidi laghetti alpini di Garzonè e San Giuliano insieme al piccolo rifugio e alla chiesetta del Santo a cui è dedicato il luogo, sono dolcemente adagiati in una splendida conca attorniata da una corona di vette e di creste che rendono questo luogo così affascinante; su questo “microeden” troneggia alta la cima Presanella che ci mostra il suo profilo aguzzo e assolato. Continua a leggere

Raccolta fondi a favore delle vittime del terremoto

Dopo il violento sisma che ha colpito il Centro Italia, il Club Alpino Italiano si mobilita per aiutare le aree interessate tra Lazio, Marche e Umbria. Tra le prime azioni concrete, oltre ad una tempestiva presa di contatto con i responsabili delle Regioni interessate, vi è stata l’apertura di un conto corrente per raccogliere fondi a favore delle vittime del terremoto.

Il Presidente generale del CAI Vincenzo Torti, esprimendo il sincero cordoglio di tutto il Sodalizio per le vittime e la piena solidarietà, che non dovrà essere solo formale, alle popolazioni e ai Soci del CAI colpiti dal terremoto ha dichiarato: “ancora una volta, a così breve distanza dal tragico sisma che nell’aprile 2009 ha colpito l’Abruzzo, le nostre Regioni dell’Italia centrale sono teatro di un altro drammatico evento naturale. Pur nella convinzione che le popolazioni colpite sapranno reagire con le capacità e la determinazione che le contraddistinguono, il CAI tutto deve sentirsi impegnato in una solidarietà concreta e in una vicinanza, per quanto possibile, anche operativa. Il conto immediatamente aperto vuole essere una prima risposta a favore del territorio e delle vittime”.

Le coordinate bancarie per chiunque volesse contribuire a questo gesto di solidarietà sono:

Conto corrente “IL CAI PER IL SISMA DELL’ITALIA CENTRALE (LAZIO, MARCHE E UMBRIA)”
Banca Popolare di Sondrio – Agenzia Milano 21
IBAN IT06 D056 9601 6200 0001 0373 X15