11/12 Settembre – Monte Peller e Pian della Nana

MONTE PELLER E PIAN DELLA NANA
Dolomiti di Brenta
11-12 Settembre 2021
Difficoltà EE

Prenotazione esclusivamente online a fondo pagina

Descrizione itinerario:
Itinerario lungo la Val Formiga poco frequentato ma di grande interesse naturalistico che mette in collegamento la Malga Tuena con la Malga Tassulla al Pian della Nana, luoghi fra i più affascinanti delle Dolomiti di Brenta.

Dal tornante dove lasciamo le auto procediamo in salita sulla stessa strada in direzione di Malga Tuena (tralasciando il sentiero che taglia per il bosco) e dopo circa 30 minuti di piacevole camminata, con scorci sul Lago di Tovel e le Dolomiti di Brenta, si incontra sulla destra l’imbocco del sentiero 311. Entro il bosco, spesso interrotto dai solchi dei canaloni valanghivi (bellissimi scorci sul Lago di Tóvel), si cammina a mezzacosta alzandosi gradatamente fino a un promontorio che domina la vallata (quota 1931). Oltrepassata la conca erbosa situata alla base del vallone compreso fra la Cima Valina e la Cima Uomo, si percorre, con vari saliscendi e al limite della vegetazione, un lungo traverso che porta alla base di un risalto alla testata della Val Formìga. La traccia rimonta verso destra una ripida ed esposta cengia erbosa e poi su un’altra si riporta a sinistra nel solco incassato fra le pareti arrivando al Passo di Val Formìga, porta d’ingresso del Pian della Nana. Calati leggermente nell’avvallamento carsico della Poza della Nana, si riprende a salire per i vasti e ondulati pascoli della parte bassa dell’altopiano del Pian della Nana, fino a immettersi, nei pressi della Malga Tassulla, sull’itinerario 336. Notevole il contrasto tra il verde dei prati ed il rosso della caratteristica roccia di queste montagne. Proseguendo a dx per lo stesso si arriva in circa un’ora al Rifugio Péller. Continua a leggere

Trekking e Yoga nel Parco Naturale Puez-Odle

Trekking e Yoga nel Parco Naturale Puez-Odle
Dolomiti: Gruppo Puez-Odle

18-19 Settembre 2021

Prenotazione esclusivamente online a fondo pagina

Trekking e Yoga. Potrebbero sembrare due attività contrapposte eppure, la congiunzione di esse genera un benessere fisico e mentale dato da un’alternanza di attività fisica ad una pausa ricaricante di yoga aumentando la consapevolezza dei propri movimenti e soprattutto del respiro, il tutto in un contesto naturalistico estremamente appagante per tutti i nostri sensi: nel Parco Naturale Puez-Odle.

Il Parco, patrimonio dell’Unesco, si trova tra la Val Gardena, la Val di Funes e l’Alta Badia nel gruppo montuoso omonimo, immerso nel cuore delle Dolomiti contornati da stupende montagne, paesaggi alpini e formazioni rocciose tra le più spettacolari.

Lo Yoga Narayana fonde alcune delle tecniche di quello che viene definito tradizionalmente Hatha yoga, lo yoga che lavora sul corpo, per migliorarne la forza, elasticità e respiro, dove attraverso la pratica costante delle asana (posizioni) tende al raggiungimento dell’equilibrio psico-fisico e ad una maggiore consapevolezza del corpo.

Quello che faremo in questi due giorni sarà camminare in mezzo alla natura scoprendo il territorio e tutti i particolari che arricchiscono un paesaggio come questo, intervallarlo a sessioni di yoga per dare una maggior flessibilità e tonicità ai nostri muscoli e soprattutto per migliorare il controllo del respiro attraverso la pratica del pranayama. Continua a leggere

16° Corso di Introduzione alla Speleologia

Dal 27 Settembre al 27 Ottobre 2021

Posti disponibili: 8

Il 16° corso di introduzione alla speleologia ha lo scopo di fornire una base tecnica e culturale per la pratica della speleologia.

L’iscrizione al corso è aperta ai soci CAI che abbiano compiuto 15 anni. Per i minori è richiesta l’autorizzazione di entrambi i genitori o di chi ne fa le veci.

La quota d’iscrizione di € 120 va versata all’atto dell’iscrizione e comprende il materiale personale e collettivo di progressione, le dispense didattiche e la copertura assicurativa. L’iscrizione al CAI è obbligatoria.

Al termine del Corso sarà rilasciato un attestato di partecipazione.

Guarda il calendario del Corso: 16° Corso Speleo (Settembre/Ottobre 2021) 

Continua a leggere

Trekking Splendido Salento


Trekking SPLENDIDO SALENTO

dal 12 ottobre al 19 ottobre
accompagna: Pietro Caforio G.A.E.

Per informazioni e iscrizioni:
Luisa 3397188990
Ernestina 3392669108

Il Salento: una terra di confine abbracciata da due mari, con chilometri di costa, dove spiagge da sogno cedono il posto a calette segrete e scogliere a strapiombo. In questo lembo d’Italia il sole vi bacia tutto l’anno. Il fascino dell’arte, l’ottima cucina mediterranea e l’ospitalità sincera accolgono i viaggiatori in un paesaggio da sogno. La penisola verde tra due mari è una terra magica in cui misteriosi manufatti agricoli indicano il cammino, nascosti tra gli ulivi secolari e i muretti a secco delle campagne. A passo di trekking si va alla scoperta di uno dei più suggestivi territori della Puglia dove ci si sente sospesi sul mare, tra rocce vertiginose, grappoli di case nascoste tra le rocce e sfumature cobalto del mare. Quotidianamente partiremo alla scoperta di questa terra di natura, cultura, arte, sole e mare. 

Scarica il programma completo: programma Salento 2021

Pubblicato in News | Contrassegnato

Uscite su sentieri attrezzati e vie ferrate 2021

Uscite Attrezzate 2021
Escursioni su Sentieri Attrezzati e Vie Ferrate.

La sezione organizza una serie di tre uscite guidate su vie ferrate, per coloro che volessero provare a cimentarsi su questo tipo di sentieri, accompagnati da persone esperte. Le uscite saranno precedute da tre serate di approfondimento in aula e in palestra di arrampicata.

  • Referente: Edi Forghieri (059669223-3402875015)

Le uscite sono riservate a coloro che abbiano una basilare esperienza escursionistica, o abbiano frequentato un corso di escursionismo avanzato o escursionismo di base.

Calendario:

  • 03/09/21 presentazione lezione attrezzatura
  • 08/09/21 lezione pericoli in ferrata
  • 15/09/21 lezione il movimento (in Palestra Totem)
  • 22/09/21 lezione il movimento (in Palestra Totem)
  • 19/09/21 USCITA VIA FERRATA  C. CHIESA (VALSUGANA)
  • 26/09/21 USCITA VIA FERRATA CIMA CAPI (RIVA DEL GARDA)
  • 10/10/21 USCITA VIA FERRATA G. SEGA

Informazioni e iscrizioni: Apertura iscrizioni 30 agosto 2021 contattando Edi Forghieri (059669223-3402875015). Ai partecipanti verrà richiesta certificazione verde COVID – 19

4/5 Settembre – Traversata alta e bassa delle Grigne coi Fantalpici

I FANTALPICI
Traversata alta e bassa delle Grigne: Grignetta 2177 m – Grignone 2410 m.
Prealpi lombarde: Gruppo delle Grigne

EE – EEA
04-05 Settembre 2021

“Una classica”, il lungo percorso che collega tra loro le due cime più rappresentative delle Prealpi lombarde Grignetta e Grignone: la cosiddetta “traversata alta”, che corre sul filo di cresta tra le due cime e offre un percorso molto tecnico dove è necessario superare vari tratti attrezzati con catene e che richiede assenza di vertigini, e la “traversata bassa” che corre più in basso, molto più in basso, dove le difficoltà sono nettamente inferiori.

La Grignetta o Grigna meridionale è una montagna alta 2177 m nel comune di Mandello del Lario, facente parte del gruppo delle Grigne insieme alla sorella Grigna o Grignone settentrionale alta 2410 m. Di forma piuttosto regolare, è suddivisa dal versante meridionale, che si affaccia sulla conca di Pian dei Resinelli e Lecco, e dal versante settentrionale che si raccorda con il Grignone, separati ad ovest dalla cresta Segantini e ad est dalla cresta Senigaglia. Questa particolare morfologia ne evidenzia la natura geologica calcarea e l’origine marina, grazie alla presenza di fossili nelle sue rocce. Gli innumerevoli torrioni, monoliti, guglie e pinnacoli fanno da cornice a questo spettacolare luogo; sono definite le montagne dei lecchesi, dei milanesi, nonché la palestra di arrampicata di famosi nomi come Emilio Comici, Riccardo Cassin e Walter Bonatti. Continua a leggere

Monte Gioveretto 3439m

I FANTALPICI
Monte Gioveretto 3439 m
Gruppo Ortles-Cevedale
17-18 luglio 2021

Descrizione del percorso
Il Monte Gioveretto (Zufrittspitz in tedesco) 3439 m è una maestosa e bellissima cima rocciosa che svetta fra la Val d’Ultimo e la Val Martello, all’interno del Parco Nazionale dello Stelvio. Il primo giorno si lascia l’automobile al parcheggio 1879 m accanto al Lago di Fontana Bianca, dove termina la strada che, superato il paese di Santa Gertrude, diventa sempre più stretta tanto da consentire il passaggio di un mezzo per volta. Seguendo il sentiero 12-140 in circa due ore si raggiunge il Rifugio Canziani 2561 m, che si specchia nell’acqua del vasto Lago Verde e sarà l’alloggio per la notte prima della salita alla nostra montagna.

Giunto il mattino, si prosegue lungo il sentiero 140 in direzione nordovest costeggiando il lago, e arrivati a una biforcazione si continua verso destra – a sinistra la traccia del sentiero 139 conduce sulla vetta di Cima Sternai 3443 m, un altro imponente rilievo posto accanto a quella che invece è la nostra meta: si comincia ad affrontare così la parte della ascensione che pian piano diventa sempre più ripida e faticosa fra sfasciumi e detriti. Il tratto più impegnativo è la cresta finale, che passa prima accanto alla Vedretta di Gioveretto a circa 3300 m e poi si impenna in un risalto roccioso (II) protetto nel punto più esposto con una fune di metallo. La veduta accanto alla croce in vetta 3439 m che si raggiunge poco dopo viene segnalata, non c’è bisogno di dirlo, “magnifica” a dir poco. Continua a leggere

Anello del Monte Luco 2434m

Monte Luco 2434m
Alpi Retiche – Gruppo delle Maddalene
Difficoltà E/EE
Domenica 11 Luglio 2021
Direttore di escursione: Edi Forghieri

Il Monte Luco fa parte della Catena delle Maddalene e si trova sul lato estremo meridionale della Val d’Ultimo. Una grande montagna che finisce a punta e comprende due cime: il Monte Luco (2434 m) ed il Piccolo Luco (2297 m). In una conca tra le due cime giace il bel lago Monte Luco (2182 m).

DESCRIZIONE ITINERARIO: Arriviamo in auto fino al Passo Palade ed iniziamo l’escursione al Monte Luco lungo la strada forestale. Subito dopo la prima curva a sinistra, svoltiamo a destra nel sentiero 133 che sale ripido nel bosco. Il sentiero numero 133, detto anche Sentiero A. Bonacossa, dal Passo Palade conduce verso il lago Monte Luco, malga Castrin, malga Kessel, malga Val, rifugio forestale, Passo Binasia, Passo Palù e Rabbi. La durata dell’intero tragitto è di 35 – 40 ore; per oggi noi ci accontentiamo di percorrere solo la parte che ci permette di salire fino in cima al M. Luco. Il sentiero è abbastanza ripido, a tratti anche molto ripido, in alcuni punti  sembra di camminare su dei veri e propri scalini di sassi e radici. Dopo 40 minuti di salita dal Passo delle Palade usciamo dal bosco a quota 1960 metri. Poco dopo passiamo vicino ad una casetta alla nostra sinistra: la baita Legerhütte. Passiamo lungo un prato, davanti a noi, dalla parte opposta della valle, il Monte Luco. Il sentiero prosegue verso destra, oltrepassiamo gli ultimi alberi e ci dirigiamo verso l’ultima salita che conduce al lago Monte Luco. Saliamo passando vicino a grandi sassi. Alla nostra sinistra sentiamo scorrere l’acqua del ruscello che scende dal lago. Arrivati al lago Monte Luco (2182 m) proseguiamo sul sentiero 133 passando sul prato con il lago alla nostra destra e saliamo sul prossimo prato. Qui prendiamo il sentiero numero 10 che sale rapidamente la cresta est del M. Luco. Arrivati in cima possiamo riposarci e ammirare il panorama ; vediamo sotto di noi la Val d’Ultimo e tutto intorno , a 360° le Alpi, Dall’Adamello, al Brenta alle Dolomiti!!! Continua a leggere

Risultati Elezioni Cariche Sociali triennio 2021-2023

La Commissione Elettorale, a seguito dello scrutinio, comunica i risultati delle Elezioni per il rinnovo delle Cariche Sociali, tenutesi Venerdì 25 e Sabato 26 Giugno presso la Sede.

  • Soci aventi diritto di voto 572
  • Soci votanti + deleghe 80 (pari al 13,98%)
  • Schede nulle e/o bianche 0
  • Schede valide 80* (di cui in una sono state annullate le sole preferenze dei revisori dei conti)

Per il Consiglio Direttivo, hanno ottenuto voti nell’ordine di preferenze e, a parità di voti, per anzianità:

  • Bulgarelli Marco 65 voti
  • Lottini Paolo 62 voti
  • Bagnoli Ernestina 54 voti
  • Rebecchi Luisa 46 voti
  • Caiumi Davide 46 voti
  • Forghieri Edi 44 voti
  • Favalli Monica 40 voti
  • Bezzecchi Niccolò 35 voti
  • Lancellotti Enrico 29 voti
  • Borsari Marcello 29 voti
  • Pacolini Alessandra 24 voti
  • Rustichelli Sandro 23 voti
  • Ferretti Edipo 7 voti
  • Guaitoli Mario 1 voto

Sono proclamati eletti i primi 11 nominativi.

Per i Revisori dei Conti, hanno ottenuto voti nell’ordine di preferenze e, a parità di voti, per anzianità:

  • Lugli Rina 52 voti
  • Corradi Dimes 40 voti
  • De Simoni Dante 22 voti
  • Mambrini Maria Teresa 20 voti

Sono proclamati eletti i primi 3 nominativi.

Per la Commissione Elettorale,
Il Presidente Pelatti Orville