Escursione al Balzo delle Rose

ESCURSIONE ANNULLATA

Balzo delle Rose 1739m
Appennino Modenese
Difficoltà E

Bel percorso nell’Appennino Modenese; partiamo dalla Piana di Rotari (1094m) e percorriamo il sentiero n.515 che sale ripido nel bosco fino ad incrociare la strada del Duca; qui proseguiamo sempre sul sentiero 515 che in breve ci conduce alla cima del Balzo delle Rose. A questo punto, anziché tornare sul sentiero 515, seguiamo l’evidente traccia che ci porta di nuovo alla strada del Duca.

Questa volta la percorriamo verso nord direzione la Fiancata dove incroceremo a quota 1358m la strada che sale da Dogana.

A questo punto possiamo scegliere se salire anche al Monte Modino percorrendo il ripido sentiero n.509 oppure scendere comodamente per la strada e tornare alla Piana. Continua a leggere

I Fantalpici – Monte Spigolino per la cresta nord

I FANTALPICI
Monte Spigolino 1827 m
Cresta nord – EAI
Domenica 3 marzo 2019

Il monte Spigolino non ha bisogno di presentazioni poiché è universalmente conosciuto, posto com’è non molto lontano dal Capanno “Tassoni” e appena dopo il Passo della Croce Arcana: in tanti lo raggiungono durante le loro escursioni o anche solo vi salgono velocemente e se lo lasciano alle spalle quando si propongono di arrivare al Rifugio “Duca degli Abruzzi”, e non va dimenticato che si tratta pure di un punto di passaggio, il più alto, per gli atleti che ogni anno corrono alla Marcia dei Tori.

Non tutti però hanno sperimentato l’emozione di salire sulla sua sommità inerpicandosi con piccozza e ramponi calpestando la neve – o graffiando il ghiaccio – della “parete nord”, un tratto non certo lungo ma abbastanza ripido e tale da garantire, mentre lo si sale, dei batticuore alpinistici. Continua a leggere

Presentazione guida escursionistica “dal Corno alle Scale al Cimone” di Paolo Cervigni

Venerdì 16 febbraio 2018 ore 21.00
presso la Sede del Club Alpino di Carpi

serata con lo scrittore e socio Paolo Cervigni che presenterà la sua ultima guida escursionistica: “Guida dei Sentieri dal Corno alle Scale al Cimone”

Ingresso libero e gratuito

Dal Corno alle Scale al Cimone

La guida descrive una fitta ragnatela di sentieri sul versante emiliano dell’alto crinale appenninico, dal Corno alle Scale al Cimone, che arriva, verso Nord, oltre i due versanti della bassa valle dello Scoltenna, fino alla Via Giardini fra Montecenere e Gaiato.
Per la prima volta, allegata alla guida, si trovano anche 8 tavole cartografiche in scala 1:25.000 (facilmente maneggiabili e riponibili in una apposita busta trasparente da tenere in tasca o nello zaino) in cui sono stati evidenziati tutti i sentieri del territorio trattato, rilevati con gps.
Degli 88 itinerari descritti, 16 sono ad anello e 72 su percorsi in linea; 61 si svolgono su sentieri segnati dal CAI e i rimanenti 27 con segnatura di enti o appassionati locali, oppure anche senza segnavia. Per ogni itinerario vengono comunque indicati tutti i dati che permettono a ciascun escursionista di scegliere il percorso più adatto, come difficoltà, lunghezza in chilometri, dislivelli ed ore di marcia. Continua a leggere

Notturna Fantalpica a Cima Tauffi

I FANTALPICI
Escursione Notturna con la luna (quasi) piena a CIMA TAUFFI 1798 m
Appennino Modenese
Escursione con piccozza e ramponi EEI
Domenica 4 Febbraio 2018

 

Le previsioni meteo per domani notte sono davvero incerte, sia in Appennino sia nel Trentino… abbiamo deciso quindi di ANNULLARE questa uscita e magari riproporla domenica 18 febbraio.. stay tuned

Questa superluna non possiamo possiamo davvero farcela scappare… Ecco che i Fantalpici hanno organizzato una escursione notturna a Cima Tauffi, salendo sotto la luna piena per vedere il sorgere del sole dalla cima.

Descrizione del percorso
Da Capanno Tassoni si prende il sentiero 445, superando il bivacco Villa Rossella fino al Passo del Colombino. Si piega ora a sinistra sul segnavia 425 per il M. Rondinara e la Scaffa delle Rose fino a Cima tauffi m 1798. Il ritorno avverrà sul sentiero di crinale 00 fino al Passo della Croce arcana per poi sentiero 415 fino a Capanno Tassoni  – Dislivello 500 m, salita 2,30 ore circa, ritorno 3,30 ore circa. Continua a leggere

I Fantalpici – Alpe delle Tre Potenze

Tre PotenzeI FANTALPICI
Alpe delle Tre Potenze 1940 m
Appennino Modenese / Pistoiese
8 Gennaio 2017

 

Descrizione del percorso:
Escursione in uno splendido ambiente appenninico sul crinale che segna il confine tra Emilia e Toscana. Dopo il Passo dell’Abetone, presso la località Le Regine 1250 m si imbocca il sentiero 102 che entra nella parte alta della bellissima Val Sestaione percorrendola in tutta la sua profondità. Nel tratto iniziale, dopo il cosiddetto Belvedere, si oltrepassa una falesia di arrampicata non particolarmente conosciuta; più avanti, una volta giunti al termine della valle dove si trova il Lago Nero con il bivacco omonimo 1730 m, si punta in direzione nord lungo il sentiero 00 fino a raggiungere il Passo della Vecchia 1786 m. Continua a leggere

I Fantalpici – Alpe delle Tre Potenze

Tre PotenzeI FANTALPICI
Alpe delle Tre Potenze 1940 m
Appennino Modenese / Pistoiese
21 Febbraio 2016

IMPORTANTE!!! visto il considerevole innevamento e l’assenza di ghiaccio, l’uscita sarà effettuata con le CIASPOLE anziché con piccozza e ramponi. Rimangono invariati orario di partenza (ore 6.00) e luogo di destinazione (zona Abetone). Valuteremo invece sul posto il percorso migliore in base anche al bollettino valanghe.

Descrizione del percorso.
Escursione in uno splendido ambiente appenninico sul crinale che segna il confine tra Emilia e Toscana. Dopo il Passo dell’Abetone, presso la località Boscolungo 1330 m si imbocca il percorso comunale 80 che conduce al bivio con il sentiero 102. Quest’ultimo, che si comincia a seguire proseguendo a destra, entra nella parte alta della bellissima Val Sestaione percorrendola in tutta la sua profondità. Nel tratto iniziale, dopo il cosiddetto Belvedere, si oltrepassa una falesia di arrampicata non particolarmente conosciuta; più avanti, una volta giunti al termine della valle dove si trova il Lago Nero con il bivacco omonimo 1730 m, si punta in direzione nord lungo il sentiero 00 fino a raggiungere il Passo della Vecchia 1786 m. Proprio attraverso questo passaggio, sembra che nel 317 a.C. sia passato nientemeno che il condottiero cartaginese Annibale Barca. Ora non resta che seguire verso sinistra il crinale per portarsi sulla vetta dell’Alpe delle Tre Potenze 1940 m, dalla quale si apre un vasto panorama per un’ancor più grande gioia degli occhi.  Continua a leggere

Escursionismo – L’autunno in Appennino

autunnoDomenica 2 Novembre 2014
Escursione tra i colori dell’Appennino nel periodo autunnale

Cima Tauffi (Appennino modenese)

Accompagnano: Edi Forghieri e Olivetta Daolio.

Partenza a Capanno Tassoni, passaggio per il Colle dell’Acqua Marcia, per il crinale fino a Cima Tauffi, ritorno per il Passo del Colombino e di nuovo a Cima Tauffi e Capanno Tassoni.

  • Partenza: ore 6.30 parcheggio CAI Carpi
  • Difficoltà: E – Escursionistica
  • Tempo di percorrenza: 6 ore circa
  • Contributo di partecipazione: Soci Cai 5 Euro
  • Si prega di confermare la presenza telefonando al cai il martedì o il venerdì o al numero 335 6980722

Escursionismo – Sulle tracce del cervo in Appennino

Domenica 21 Settembre 2014
Sulle tracce del cervo attraverso boschi di carbone e rocce aliene.
Percorso in Appennino Modenese tra i Comuni di Pievepelago, Frassinoro, Riolunato e Palagano.
Accompagnano: Paolo Vincenzo Filetto e Matteo Carletti

  • Partenza ore 6:00  parcheggio sede CAI di Carpi.
  • Caratteristiche del percorso: Sentiero CAI (possibili variazioni su altri sentieri da verificare in posto per la ricerca del cervo) facile in ambiente isolato e a bassa frequentazione, unica eccezione se si vuole salire su una piccola cima intermedia roccette facili di I° e II° (variante), buona parte del sentiero si sviluppa sotto il bosco.
  • I dislivelli e i km possono variare in quanto le due zone interessanti per il cervo si trovano in direzioni quasi opposte ma si potrebbero entrambe fare dal più alto che raggiungeremo (Alpesigola).
  • Oltre alla normale attrezzatura da escursione è bene avere una scorta di acqua, soprattutto se viene caldo, una pila (le giornate si accorciano e se i cervi bramiscono spesso lo fanno all’imbrunire) e naturalmente visto come è andato il clima in questa stagione materiale per la pioggia.
  • Maggiori infornazioni e iscrizioni in sede.

Dal Passo dell’Abetone al Lago della Ninfa con visita all’Osservatorio del Cimone

lago della ninfa

Domenica 8 Giugno
Dal Passo dell’Abetone al Lago della Ninfa

Arrivati sul Monte Cimone, sarà possibile entrare nell’Osservatorio dell’Aeronautica, che il Ten. Col. Di Diodato, in via del tutto straordinaria, ci farà visitare.

Il Centro Aeronautica Militare di Montagna, CAMM ha sede sull’Appennino Tosco emiliano in vetta al Monte Cimone. E’ erede del prestigioso ultra-centenario osservatorio di Sestola e svolge un ruolo fondamentale di osservatorio di riferimento per il Paese. Vi si misurano concentrazioni di fondo di inquinanti atmosferici, cioè le quantità minime rilevabili, grazie alla lontananza dalle sorgenti, quali insediamenti urbani, industrie e strade di grande comunicazione.
  • Partenza da Carpi alle  h.6,15  P.le Autocorriere
  • Arrivo all’Abetone alle h. 9,15
  • Difficoltà: E / EE
  • Tempo di percorrenza:  h. 6,30
  • Dislivello in salita: m. 750
  • Informazioni e prenotazioni in Sede

Fantalpici a Cima Tauffi

tauffi

Verso Cima Tauffi

I FANTALPICI

CIMA TAUFFI 1798 m
Appennino Modenese
Escursione con piccozza e ramponi

2 Febbraio 2014

Descrizione del percorso
In base alle condizioni dell’innevamento e alla percorribilità delle strade con l’automobile, nonché alla composizione del gruppo, il giorno dell’escursione si valuterà quale percorso scegliere su tre possibilità di salita.
1) Da Fellicarolo: sentieri 427, 425, superando il M. Lancio, il Passo del Colombino, il M. Rondinara e la Scaffa delle Rose. – Dislivello 900 m, salita 4 ore circa (molto lungo e faticoso, ma assai suggestivo).
2) Da Casulie / I Taburri: sentiero 445 fino al Passo del Colombino, poi come descrizione precedente. – Dislivello 750 m, salita 3 ore circa.
3) Da Capanno Tassoni: sentiero 445, superando il bivacco Villa Rossella, fino al Passo del Colombino, poi come descrizione 1. – Dislivello 500 m, salita 2,30 ore circa. Continua a leggere