I Fantalpici – Pania di Corfino

I FANTALPICI
Pania di Corfino m 1603
Domenica 18 Ottobre 2020
Difficoltà EE

La Riserva Naturale della Pania di Corfino prende il nome dall’omonima cima più alta della zona, un Massiccio montuoso calcareo di tipo apuano di 1603 m s.l.m. La Riserva occupa il versante sud-est del rilievo e interessa un’area di 135 ettari. Tutto il Massiccio è un panoramico balcone naturale sulle Apuane che da qui si mostrano in tutta la loro estensione. Dall’altra parte invece la vista si apre sul crinale Appenninico verso il Monte Prado, la vetta più alta della Toscana.

Descrizione del percorso
Escursione che si svolge all’interno del Parco dell’Orecchiella. Dal paese di Corfino 851 m si segue il sentiero 56, e dopo essere passati per Fonte dell’Amore 1220 m si raggiunge Campaiana 1358 m. Da qui si procede fino ad arrivare al Rifugio Granaiola 1450 m, dopo il quale ci si avvia verso la Pania di Corfino 1603 m, una terrazza panoramica rivolta verso le Alpi Apuane. Proseguendo in direzione ovest per il sentiero 62, una volta giunti al Rifugio Isera 1309 m invece di scendere direttamente verso il paese di partenza ci si può allontanare un poco per guadagnare la cima Monte Orecchiella 1389 m. Ora si torna verso Corfino ritornando al borgo di Isera superato poco prima per affrontare quest’ultima variante, quindi scendendo a Pruno 1023 m e poi giù dove si sono lasciate le automobili.

Continua a leggere

19 Luglio – Anello del Monte Gennaio

Anello Monte Gennaio (1814m.) dal Rifugio Segavecchia
Alta Valle del Silla
Domenica 19 Luglio 2020
Difficoltà: E

Il Monte Gennaio, denominato anche Monte dell’Uccelliera, è una montagna dell’Appennino tosco-emiliano, situata nell’Alta Valle del Silla che raggiunge i 1814 m.  Dalla sua cima si possono osservare suggestivi panorami sui rilievi più importanti dell’Appennino Settentrionale.

Vista la sua posizione geografica, situata al confine fra le province di Pistoia e di Bologna, insieme al Corno alle Scale ed al crinale che, proseguendo verso nord-ovest, giunge fino al monte Cimone, funge da spartiacque fra il bacino tirrenico e quello adriatico.

E’ il sentiero dei viaggiatori e soprattutto dei contrabbandieri che si spostavano fra Emilia e Toscana, ma sono anche i luoghi di due grandi giornalisti e scrittori: Enzo Biagi e Tiziano Terzani.

Salendo da Bologna si segue la statale Porrettana passando per Sasso Marconi, Marzabotto, Vergato e Riola. Presso Silla la deviazione segnalata indica a destra la provinciale per Lizzano in Belvedere. Appena un chilometro prima di Lizzano in Belvedere troviamo il bivio a sinistra per la piccola frazione di Pianaccio, dove ha vissuto il giornalista Enzo Biagi, per poi procedere per altri 4 km sino al suo termine in coincidenza del Rifugio Segavecchia (m 912 – parcheggio e fonte) dove una sbarra impedisce l’ulteriore transito, nostro punto di partenza. Continua a leggere

Sul Monte Gennaio coi Fantalpici – ANNULLATA

CAUSA CONDIZIONI METEOROLOGICHE SFAVOREVOLI, L’USCITA E’ ANNULLATA

monte gennaio

il Monte Gennaio 1814m

logo-fantalpici nataleI Fantalpici
Monte Gennaio 1814 m.
Appennino tosco-emiliano – EAI
5 Gennaio 2014

Il Monte Gennaio, denominato anche Monte dell’Uccelliera, è una montagna dell’Appennino tosco-emiliano. Dalla sua cima si possono osservare suggestivi panorami sui rilievi più importanti dell’Appennino Settentrionale. Continua a leggere

Trekking in Val d’Orsigna – 5/6 novembre 2011

foto www.orsigna.org

Val d’Orsigna
Appennino pistoiese
5-6 novembre 2011
Accompagnano Paolo Cervigni e Paolo Lottini

Questo trekking si sviluppa in una delle più belle valli dell’Appennino bolognese-pistoiese nei luoghi cari a Tiziano Terzani come il paese di Orsigna-Chiesa, l’albero degli occhi e passando nei pressi della casa dove risiedeva per lo più quando era in Italia. La vallata é magnifica e deserta, carica di boschi di latifoglie che in quel periodo saranno già ingiallite.
Continua a leggere

Attraverso l’Appennino tosco emiliano

Escursionismo

22 maggio 2011 Traversata appenninica Da Maresca al Lago Scaffaiolo e Rifugio Cavone (E)

ITINERARIO: Casetta dei Pulledrari m.1222, Rombicciaio m.1347, Rifugio del Montanaro m. 1567, passo del Cancellino m. 1706, Passo dello Strofinatoio m. 1632, Lago Scaffaiolo m. 1790 e discesa al Rifugio Del Cavone m.1415 (dove ci attende il pullman per il ritorno).

  • Dislivello :  m.800 circa
  • Tempo di percorrenza:  h. 5,30 / 6,00
  • L’escursione sarà effettuata in Pullman al raggiungimento di n. 30 iscritti.
  • Per iscrizioni telefonare in Sede 059  69 68 08