I Fantalpici – Monte Cardinàl 2488 m

I Fantalpici
Monte Cardinàl 2488 m
Gruppo Lagorai
Difficoltà EE
Domenica 20 settembre 2020

Bella e poco frequentata escursione con panorama magnifico su tutta la catena del Lagorai, su Cima d’Asta, Dolomiti Fiemmesi e Fassane. Interessanti postazioni e caverne di guerra tutto intorno.

Descrizione del percorso:
Dal rifugio Cauriol si supera la Malga Sàdole e si segue la carrareccia sterrata che risale la Val Sàdole (segnavia 320). Superato il rio si lascia a destra un piccolo baito sempre aperto e più avanti si incontra il cartello che indica la traccia segnata per il Cardinàl (h 0,20 dal rifugio). Si raggiunge lo sbocco inferiore del ripido ed evidente vallone Tovo del Cardinàl, e si risale la lunga serie di erti tornanti. In alto il sentiero appoggia un po’ a destra rasentando alcuni salti rocciosi e giunge in corrispondenza di un enorme masso: qui è indicato è indicato il bivio per le due vie normali, NO e SE (2100 m circa, h 1,15 dal rifugio). Si imbocca la “Via Normale da NO”, più breve e meno faticosa in salita. Si taglia un ampio semicerchio pianeggiante e, aggirato uno sperone, si scende brevemente fino ad un ripiano. Da qui un sentiero risalente alla Grande Guerra raggiunge una facile scaletta, per poi si proseguire fino alle postazioni militari, e infine sulla cresta sommitale (h 1,15 dal bivio). Si segue ora la linea di cresta fino ballatoio di vetta del Cardinàl (2488 m, h 0,20 dall’uscita in cresta). La discesa avviene lungo il versante Sud-Est (Via Normale da SE), seguendo sempre i segnavia per prati e roccette in direzione della Busa Alta raggiungendo un ripido canale roccioso con corde fisse per arrivare alla Forcella della Busa Alta (2301 m, h 0,30 dalla vetta). Da qui, seguendo la traccia, si scende verso sinistra, in una conca detritica spesso innevata anche in stagione avanzata. Più in basso il sentiero spiana leggermente e scende fino al bivio delle due vie normali incontrato all’andata (h 0,30 dalla forcella). Da qui, seguendo il percorso di salita, si ritorna al Rifugio Cauriol in h 0,45 circa.

Continua a leggere

I Fantalpici – Monte Cauriol

cauriol

I FANTALPICI
Monte Cauriol 2494 m.
Domenica 29 maggio 2016

!!! USCITA ANNULLATA CAUSA MALTEMPO !!!

Questa montagna, situata nella catena del Lagorai, è tristemente famosa per vicende belliche che l’hanno vista protagonista durante il primo conflitto mondiale tra l’esercito italiano e quello austro-ungarico. Si stima che durante tutto il conflitto qui abbiano perso la vita circa 20000 soldati di entrambe le parti, sia caduti in azioni di guerra, si morti per le condizioni climatiche avverse durante i mesi invernali di quel periodo. Continua a leggere

Dolomiti d’Incanto – 3 luglio 2011 al Rif. Sette Selle

Escursionismo
Rifugio Sette Selle e Lago Erdemolo
Gruppo del Lagorai
3 luglio 2011

Ritrovo: parcheggio CAI ore 6,20
Percorso stradale: A22, uscita Trento centro, direzione Padova/Venezia fino a Pergine Valsugana, poi  si tiene l’indicazione Valle dei Mòcheni/Palù del Fersina  fino a loc. Frotten
Partenza: da loc. Frotten 1522 mt. , sentiero n° 343 fino al Rif. Sette Selle 2014mt., poi sentiero n° 324 fino al Rif. Lago Erdemolo 2006 mt., da qui sentiero n° 325 fino a Frotten.
Dislivello in Salita: 700mt circa
Tempi di percorrenza: 4 ore
Difficoltà: E
Responsabile uscita: Edi Forghieri 340/2875015

Descrizione del percorso: arrivati a loc. Frotten si parcheggia l’auto e si parte imboccando il sentiero n °343 che sale dolcemente costeggiando il T.Laner, fino ad arrivare al Rif. Sette Selle (2014mt.) che sorge in una magnifica posizione e costituisce uno dei punti di accesso migliori per le escursioni nei Lagorai sud-occidentali. Qui ascolteremo l’esibizione del Coro Cima Verde che darà inizio al programma “I Suoni delle Dolomiti 2011”. Quest’anno il programma prevede appunto che in tale giornata 16 cori renderanno omaggio alle montagne elette dall’UNESCO a Patrimonio Naturale Dell’Umanità, esibendosi nei pressi di altrettanti rifugi delle Dolomiti, trasformando così l’intera provincia di Trento in un’immensa sala da concerto a cielo aperto. Alle ore 12 tutti i cori intoneranno simultaneamente uno dei classici del repertorio corale trentino: “Le Dolomiti”. Finito il concerto ritorneremo sui nostri passi (sentiero n°343) fino al bivio a sinistra con il sentiero n° 324. imboccato il sentiero lo percorriamo fino a raggiungere la conca glaciale dove si trova il Rif. Lago Erdemolo 2006mt. , passando vicino alla miniera di Gruab va Hardimbl . Arrivati  al Lago Erdemolo prendiamo il sentiero n° 325/E5 che scendendo attraverso il bosco rado ci porta velocemente al Maso  Erdemolo a quota 1707mt, e superato il torrente Fersina  ricongiungendosi alla strada forestale che ci porta in breve al parcheggio auto. Continua a leggere

Il primo sorso di freddo

Lago e Rifugio Erdemolo Sasso Rotto

Il tracciato, presentato dal “Geometra” Bulgarelli dietro suggerimento dell’Ingegner Bulgarelli, è di tutto rispetto. Partenza da Frotten nella valle dei Mocheni, ai piedi del Lagorai, salita al Rifugio Sette selle, fin su per le creste seguendo il sentiero 343 per il versante ovest di Cima Sette Selle e Sasso Rotto, Passo delle Sette Selle m. 2198, Cima Sopra Conella m. 2308, Cima Terra Bianca m. 2296, Forcella di Cavé m. 2184, Cima delle Lepri m. 2292, Cima di Cavé m. 2296, Monte del Lago m. 2327, Forcella del Lago m. 2213, discesa sul segnavia 325 fino al Lago Erdemolo col suo omonimo Rifugio e ritorno alle auto. Circuito aspro e forte in ambiente solitario ed austero. Continua a leggere