Rifugio Città di Carpi

 Tappa dell’Altavia Dolomitica n°4 

rifugio-3

Il Rifugio Città di Carpi con dietro i Cadini di Misurina

Il Rifugio Città di Carpi, sorge sulla Forcella Maraia a mt. 2110, nel Gruppo dei Cadini di Misurina, in una splendida posizione panoramica. Vi si gode una eccezionale visita sulle Marmarole, Sorapiss, Croda dei Toni, Cristallo e Tofane. 

E’ stato inaugurato nel 13 settembre 1970 in occasione del venticinquesimo anniversario della fondazione della Sezione del CAI di Carpi ed è dedicato alla memoria del Capitano Manfredo Tarabini Castellani del Battaglione Pieve di Cadore. La costruzione, ampliata nel 1980 è in muratura a due piani, composta da una sala da pranzo con una capacità di 65 posti interni e 40 posti esterni, cucina, servizi, locale invernale e varie camere per ospitare 32 persone di cui 22 in letti a castello e 10 brande. Dal giugno 2018 la struttura dispone di bagni al pianterreno completamente rinnovati.

Il Rifugio è provvisto di impianto di illuminazione con pannelli solari, telefono e piazzola per l’atterraggio degli elicotteri. L’apertura va dal 20 giugno al 20 settembre ed è aperto anche nei fine settimana invernali da Natale a Pasqua.

È base d’appoggio lungo l’Alta via delle Dolomiti n. 4 e di partenza per percorsi in mountain bike e camminate adatte ad escursionisti esperti e non; particolarmente suggestivo il Giro dei Cadini, numerose anche le vie alpinistiche. In Val d’Onge ottima pista per slittino. Da sempre apprezzata la gestione della Famiglia Molin.

Gruppo: Cadini di Misurina
Ubicazione: Forcella Maraia
Comune: Auronzo di Cadore (BL)
Proprietà: Club Alpino Sezione di Carpi
Gestore: Famiglia Rodolfo Molin
Telefono: +39 (0)435 39139 –Telefono mobile: +39 328 6875712
Mail: rifugio@caicarpi.it / rifugiocarpi@libero.it / rifugiocarpi@gmail.com
Posti letto: 32 + 2 nel locale invernale
Apertura: dal 20 giugno al 20 settembre e tutti i fine settimana invernali da Natale a Pasqua

Panorama su: Sorapiss – Marmarole – Tofane – Cristallo – Croda dei Toni

Accessi:

  • Da Misurina Segnavia 120/116 – ore 2
  • Da Col de Varda – 0re 1.30
  • Da Palus S. Marco Segnavia 120/116 – ore 3
  • Da Val Marzon, per Val d’Onge, Segnavia 104/121 – ore 3.15

principali Ascensioni:

  • Cima Eotvos m.2837;
  • Cima Cadin di S. Lucano m.2839;
  • Cima Cadin N-E m.2790;
  • Cima Cadin della Neve m.2751;
  • Cima Maraia, Campanile Dülfer, Campanile Antonio Giovanni, i Gemelli;

Traversate:

  • Al Rifugio Fonda Savio per Forcella del Nevaio, Segnavia 116 EEA – ore 2
  • Al Rifugio Fonda Savio per Sentiero Durissini est – ore 3
  • A Misurina, per Forcella della Neve, Segnavia 116/118 – ore 2.30
  • Al Rifugio Auronzo – ore 3.45
  • Al Monte Campoduro – ore 0.40

Come arrivare:

Il modo più semplice per accedervi è dal Lago di Misurina sul comodo sentiero n. 120 (parte dell’alta Via Dolomitica n. 4), percorso che può essere ulteriormente accorciato utilizzando la seggiovia per il Rifugio Col de Varda (2115 m). Il sentiero come il rifugio sono esposti a sud e quindi nelle belle giornate si è inondati di sole. Il rifugio è un punto di partenza per vie ferrate, traversate, alte vie nel Gruppo dei Cadini.

  • Da Auronzo di Cadore, Misurina: per carrareccia (sotto Col de Varda, grave di Pogofa), a Capietti per per sentiero attrezzato. n.120 (Col del Viero)
  • Da Auronzo di Cadore, loc. Palus San Marco: per per sentiero attrezzato n.120 (Stabinrigo basso, Stabinrigo di mezzo, Stabinrigo alto, casera Maraia, Col del Viero)
  • Da Auronzo di Cadore, Misurina, Loc. Federa Vecchia: per per sentiero attrezzato n.1120 (Vizza Maraia), a Campietti per s.a. n.120
  • Da Auronzo di Cadore, Val Marzon: per per sentiero attrezzato n.121 (Casonde la Crosera, Val D’Onge, Tabia’ Val D’Onge, Pian de la Mussa)
  • Da Auronzo di Cadore, Misurina: per per sentiero attrezzato n.118 (piste da sci, Forcella de la Neve, Ciadin de le Pere)

Principali escursioni:

  • Rif. Col de Varda: per sentiero attrezzato n.118 (Ciadin de le Pere, Forcella de la Neve), a Ciadin de la Neve, a sinistra per per sentiero attrezzato n.117 (Forcella Misurina)
  • Rif. F.lli Fonda Savio: per per sentiero attrezzato n.118 (Ciadin de le Pere, Forcella de la Neve), a Ciadin de la Neve, a destra, per per sentiero attrezzato 117 (Forcella del Diavolo)
  • Rif. F.lli Fonda Savio: per per sentiero attrezzato n.118 (Ciadin de le Pere), sotto Forcella de la Neve per per sentiero attrezzato Duilio Durissini 112 (Forcella Verzi, Forcella del Nevaio, Ciadin del Nevaio)
  • Rif. F.lli Fonda Savio: per per sentiero attrezzato n.118 (Ciadin de le Pere), sotto Forcella de la Neve, a destra per s.attr. Duilio Durissini 112
  • Cima del Campo Duro: per per sentiero attrezzato Pala del Fien n.116 (canalone Pala del Fien)

riferimenti cartografici:

  • 1:25000 Tabacco f. 017;  Kompass ff. 617;  1:30000 Provincia di Belluno f. Auronzo-Misurina Nord

Webcam dal rifugio



Visualizza Rifugio Città di Carpi in una mappa di dimensioni maggiori

Rodolfo Molin racconta la storia del rifugio:

7 pensieri su “Rifugio Città di Carpi

  1. Guten Abend

    Wir möchten für den 26.9.2018 ein Doppelzimmer bzw. eine Übernachtungsmöglichkeit für 2 Personen buchen. Ist das möglich?

    Freundliche Grüsse

    Peter Ternes

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.